fbpx

Come gestire il cartaceo in entrata

18/05/2018, by LORENZA, in Blog, 0 comments

Volantini pubblicitari di tutti i tipi, giornali in abbonamento, bollette, lettere della banca … tutti prendono possesso della buchetta della posta e della nostra casa. Gridiamo vendetta!

 

Semplifichiamo per non essere sopraffatti

 

La lotta con il cartaceo è una lotta ìmpari. Vince sempre lui, è un getto continuo che si riversa nelle nostre case e che può creare dei veri e propri accumuli dovuti alla perdita di controllo. In pratica se si aspetta qualche giorno ad eliminare, è finita … le superfici piane che hai in casa potrebbero essere fagocitate dalla carta.

 

La prima cosa da fare per non riempirsi di carta ed anche per salvaguardare un pochino l’ambiente è farsi arrivare meno lettere e comunicazioni possibili via posta. Preferiamo la mail senza stampare gli allegati bensì salvandoli in cartelle create sul pc. E’ facilissimo e comodo.

 

Eliminiamo quindi l’arrivo cartaceo di:

  • bollette delle utenze (comodissima la domiciliazione bancaria con arrivo via mail della bolletta, iscrivendosi nei vari siti delle aziende)
  • tutte le comunicazioni delle banche, estratti conto compresi
  • tutti gli abbonamenti ai giornali che si possono anche leggere on-line, sempre che si preferisca questa opzione (io per esempio faccio fatica, amo molto sfogliare le riviste)
  • comunicazioni e documentazioni del Commercialista
  • fatture di qualsiasi professionista utilizzato
  • esami medici: lo sai vero che esiste un sito che si chiama Fascicolo Sanitario al quale ti puoi registrare e sul quale puoi fare tantissime cose, dalle prenotazioni al ricevere gli esiti degli esami? E’ comodissimo e di facile comprensione. Lo uso da anni e posso che dire che mi ha alleggerito la vita!
  • tutte le comunicazioni delle Assicurazioni: non è più necessario avere il tagliando da esporre in auto in quanto non obbligatorio, ergo fatti inviare le quietanze via mail

 

 

Il passo successivo è quello di creare uno spazio in casa che accoglierà tutto quello che è impossibile gestire informaticamente:

  • crea una unica INBOX (letteralmente “posta in arrivo”), intesa come un raccoglitore o cestino dove riporre subito la posta appena ritirata dalla buchetta, post-it volanti di appuntamenti presi durante il giorno, giornali, volantini che ti interessano e comunque tutto quello che è ancora “da gestire”
  • posiziona la inbox il più possibile vicino all’entrata di casa (ingresso, home office, cucina, ecc…) . L’importante è che sia comodamente accessibile e visibile a tutti i membri della famiglia i quali devono necessariamente collaborare ed usarla loro stessi

 

Ora è venuto il momento di smistare il suo contenuto (questa operazione è bene farla ogni giorno o al massimo ogni due giorni):

  • riporta subito tutti gli appuntamenti scritti sui post-it volanti, o sul calendario o sulla agenda, entrambi strumenti fondamentali per la sopravvivenza senza stress! Nelle famiglie numerose sono utili i calendari o planning familiari che raggruppano gli impegni di tutti i componenti

 

  • potresti avere delle prenotazioni sanitarie: anche per queste ti consiglio di scrivere sull’agenda l’appuntamento e di posizionare il cartaceo in una sotto-cartella trasparente dentro la inbox, ordinate per scadenza, la più vicina in alto. Questa regola vale per tutti i documenti che hanno una scadenza definita

 

  • volantini: guarda subito di cosa si tratta e se si può leggere in due minuti, fallo immediatamente. Se è una cosa che ti interessa (apertura di un nuovo negozio, elettricista in sconto, buoni sconto per la spesa), scriviti la info sull’agenda, e poi buttalo. Se la lettura richiede più di due minuti, imponiti di leggere il volantino entro sera!

 

  • le lettere ricevute dalla banca (se non riesci a riceverle online) devono essere lette subito (ti ricordo che sei sempre in fase di “smistamento”) e se non si riferiscono a provvedimenti o decisioni immediate da prendere, puoi archiviarle nel dox dedicato che dovrebbe essere posizionato nella zona home-office.

 

  • I giornali in abbonamento sono un altro motivo di accumulo. Io faccio così: li metto in salotto, sopra all’unico mobiletto che ho. Nel giro di una/due settimane li leggo poi me ne libero. Ho tre alternative: li regalo alla vicina così anche lei può leggerli senza spendere nulla, li porto dal mio dottore (ha sempre dei giornali vecchissimi, almeno rinnovo la lettura), li regalo a mia mamma che poi li regala a mia zia che a sua volta li regala alla sua amica, insomma una sola spesa e un riuso solidale con smaltimento finale da parte dell’ultimo che legge!

 

Se segui queste piccole regole la tua casa non si riempirà di carta inutile e tutto sarà sempre in ordine, sotto controllo e avrai la mente libera. Se ti alleni a non procrastinare non avrai mai caos e disordine in casa.

 

Mi racconti quale metodo usi tu, invece, per tenere sotto controllo il volume di carta e documenti?

Ah … e se non riesci a farlo puoi sempre chiedermi aiuto!

Lorenza