Cosa significa "Disorganizzazione cronica"


e chi è il disorganizzato cronico

Quando si dice Disorganizzazione Cronica non si sta parlando di una patologia bensì di una situazione di grande disagio che può riguardare la casa e lo stile di vita, una situazione che si è cronicizzata nel tempo e che ora causa frustrazione, ansia, sofferenza.

 

Le “Clutter Image” pensate e ideate da Randy Frost (psichiatra americano autore di “Tengo tutto” insieme a Gail Steketee) sono uno strumento importante per identificare il livello di accumulo di oggetti negli ambienti della casa. Sono scale analogiche visive costituite da fotografie di tre stanze diverse della casa (cucina, salotto, camera da letto) che riportano 9 livelli che vanno da “nessun clutter” a “grave clutter” dove clutter sta per ingombro. Per il Professional Organizer sono un aiuto per misurare e valutare il livello di accumulo e per chiarire se è possibile intervenire per aiutare.

 

Il disorganizzato cronico ha consapevolezza della problematicità, ha ciò che si definisce l’INSIGHT, cioè si rende conto della situazione in cui vive.

Disorganizzazione cronica

Quali sono i tratti distintivi di una persona disorganizzata cronica?

  • ha difficoltà a eliminare in quanto ha un forte attaccamento emotivo alle cose
  • ha bisogno di vedere le cose perché ha paura di dimenticarsele
  • ha tanti progetti e interessi aperti che difficilmente porta a termine
  • perde facilmente la concentrazione e non riesce a gestire bene il proprio tempo

Si può parlare di una situazione di disorganizzazione cronica quando:

  • questo stato persiste da mesi/anni
  • incide negativamente sulla qualità della vita e delle relazioni sociali
  • si sono fatti diversi tentativi per cambiare le cose ma senza successo
  • si arriva a pensare di non poter cambiare la propria condizione nel futuro

 

Il disturbo da accumulo o “disposofobia” può essere diagnosticato solo da un medico psichiatra o da un terapista ed è solitamente causato da:

ECCESSIVA ACQUISIZIONE + INCAPACITA’ AD ELIMINARE = CAOS/CLUTTER

La conseguenza di questo comportamento comporta un ingombro di tutti gli spazi disponibili, compresi quelli vitali, con un grave impatto sulla persona e i suoi familiari, nonché un crollo del funzionamento lavorativo e sociale.

 

Apoi (Associazione nazionale dei Professional Organizer) ha firmato ad aprile 2018 un Protocollo di intesa con il Comune di Bologna, per la realizzazione di azioni di sensibilizzazione e prevenzione del disturbo da accumulo. Faccio parte di questo protocollo attivamente e ne sono molto fiera. 

 

Se vuoi approfondire l’argomento puoi visualizzare la pagina di ICD, la pagina di Disposofobia.org e la pagina del Centro clinico Crocetta di Torino dove mi sono formata. 

Vuoi lavorare con me per trasformare la tua casa e la tua quotidianità?  

Semplifichiamo le routine e le abitudini che ti causano frustrazione e sofferenza e decidiamo insieme cosa fare di tutto il superfluo che riempie gli spazi della tua casa e della tua mente, visualizzando il risultato che vuoi ottenere.

 

Possiamo incontrarci a casa tua per un sopralluogo o berci un caffè insieme. Da me non avrai nessun giudizio e non dovrai mai vergognarti del caos che regna nella tua casa, perché io vedo solo soluzioni per farti ritrovare benessere.  

Il costo del tuo investimento, perché mi piace considerarlo un investimento per il tuo futuro perché lo è davvero, sarà:

(Comprese Rivalsa Inps 4% e Marca da Bollo, escluse Spese di Trasferta)

Cliccando sul pulsante verrai reindirizzato alla pagina di pagamento per acquistare la tua ora di consulenza (PayPal)