www.lorenzaaccardo.it

Nuova vita alla casa del single … con un professional organizer in aiuto

13/05/2019, by LORENZA, in Organizzazione domestica, 0 comments

Sei single?  La tua casa è un casino?

Consigli pratici ⇓ se vuoi invitare un ospite e fare bella figura 

 

Situazione attuale: sono anni che la tua casa vede solo te come abitante stanziale. Hai le tue abitudini, le tue routine, e non c’è pericolo che riordini casa ogni weekend perché le tue priorità sono altre. Sei fuori casa tutto il giorno, la sera fai qualche sport, figurati se dopo aver cenato ti metti a riordinare la cucina.

 

Anni e anni passati così, d’altronde il fatto che tu non debba dividere la casa con altre persone ti rende libero/a di non fare qualsiasi cosa. L’importante è che tu riesca a sopravvivere serenamente e riesca ancora a trovare un paio di calzini puliti o il campioncino con l’ultima crema super snellente.

 

Qualche numero dall’Istat:

“Annuario Istat 2017 : Famiglie con una sola persona – Aumentano da 20,5 a 31,6% e si riducono quelle di cinque o più componenti (da 8,1 a 5,4%). Nel giro di vent’anni, spiega l’Istituto di statistica, il numero medio di componenti in famiglia è sceso da 2,7 (media 1995-1996) a 2,4 (media 2015-2016). Il fatto che quasi una famiglia su tre è dunque composta da una sola persona è conseguenza di “profonde trasformazioni demografiche e sociali che hanno investito il nostro Paese: il progressivo invecchiamento della popolazione, innanzitutto, ma anche – spiega l’Istat – l’aumento delle separazioni e dei divorzi, così come l’arrivo di cittadini stranieri che, almeno inizialmente, vivono da soli”.

E io aggiungo che ci sono anche persone che scelgono volontariamente di vivere sole per tutta la vita, indipendentemente da fatti o vicissitudini.

 

La vita a volte ti mette davanti a cambiamenti improvvisi. Potresti voler o dover invitare in casa un amico/a, qualche familiare, potresti dover cambiare la disposizione degli spazi per crearti un home office e dover accogliere clienti. E a questo punto il disordine e la disorganizzazione non vengono in aiuto.

 

Se poi sono anni che non sistemi e riorganizzi casa, quella sensazione di panico mista a paura potrebbe prendere il sopravvento. Da dove si può iniziare per riprendere il controllo della situazione?

 

Dopo aver eliminato la tanica di benzina e i cerini perché non puoi dare fuoco a casa con la speranza di fare prima, non rimane che rimboccarsi le maniche, approfittando della forte motivazione. In pratica, non puoi assolutamente perdere questa occasione.

 

  • Fai un rapido giro in tutte le stanze della casa e raccogli quello che trovi per terra
  • Decidi immediatamente la destinazione di ciò che hai raccolto → pattume, lavatrice, cesto roba sporca, lavastoviglie, frigorifero, ecc…
  • Libera tutte le altre superfici piane dall’ingombro → tavoli, sedie, scrivanie, comò e cassettiere
  • Dopo aver liberato gli spazi, fai partire lavatrice e lavastoviglie
  • Spolvera in tutte le stanze
  • Riponi capi di abbigliamento, accessori, scarpe dentro ad armadi, scarpiere, cassetti. Un posto per ogni cosa, ogni cosa al suo posto
  • Pulisci a fondo bagno e cucina con prodotti ecologici e non aggressivi
  • Cambia lenzuola e asciugamani, cambia strofinacci in cucina
  • Passa aspirapolvere e straccio nei pavimenti
  • Profuma casa con oli essenziali
  • Accendi luci o candele se servono per far apparire la casa accogliente e armoniosa

 

Ah, la cantina e il garage non possono diventare le discariche dell’accumulo che avevi in casa. Io le chiamo anche le “non decisioni”, cioè rispondono alla frase “per il momento le metto lì, poi deciderò cosa farne”.

 

Approfitta di questa occasione per dare una svolta e cambiare abitudini consolidate nel tempo. Usa questa occasione per smuovere le cose, per riattivare energie.

 

Se hai una casa piccola, due ore e mezza dovrebbero essere sufficienti. Se hai una casa grande, ahimè, ci vorrà un pò più di tempo, almeno 4 ore. Queste sono indicazioni di massima per darti una idea dei tempi.

 

Con queste azioni avrai tamponato l’emergenza. Potrai invitare qualcuno in casa e non si accorgerà di nulla. Ma se avrai ospiti per lungo tempo, se dovrai creare spazio per un un nuovo coinquilino/a, le azioni da fare saranno anche altre.

 

Riorganizzare e ottimizzare gli spazi richiede più tempo e se non è una tua abilità, richiede anche un aiuto esterno. E’ proprio in questo momento che intervengo io ed è questo il valore aggiunto della mia professione. 

 

Lorenza

 

Mi trovi qui:

Riorganizzazione casa

Disorganizzazione cronica e accumulo

 … e se vuoi puoi iscriverti alla mia Newsletter
Photo by Scott Webb from Pexels