fbpx

Organizzazione a misura di cane – parte II

06/02/2018, by LORENZA, in Blog, 0 comments

A dicembre 2016 io e mio marito abbiamo adottato un cane

 

⇒In questo post racconto cosa significa essere organizzati a misura di cane⇐

 

 

E’ passato un anno da quando è arrivata in famiglia la mia cagnolina Maggie. Aveva 7 anni e si trovava in canile dopo la terza rinuncia, un po’ per sfortuna (forse la prima proprietaria è deceduta) un po’ per cattiveria e menefreghismo. E’ un cane buono, affettuoso, docile, insomma non si capisce come abbiano potuto abbandonarla.

 

Fatto sta che quando l’abbiamo vista per me è stato amore. Non volevo un cucciolo ma un cane adulto anche se sapevo non sarebbe stato facile.

 

Per me era il primo cane in assoluto, addirittura il primo animale di qualsiasi specie, perché i miei genitori non mi avevano mai permesso di averne.

 

Ci abbiamo pensato tanto, io in particolar modo perché spaventata da mille cose, un impegno e responsabilità non da poco e tanti pensieri su come organizzare la mia vita in funzione delle sue esigenze.

 

Quello che mi è venuto più facile fare per aiutarmi nella scelta è stato scrivere, scrivere tutto quello che mi passava per la testa, dalla gestione logistica ai pro e contro, dalle liste per gli acquisti alle cose imparate da amici e conoscenti sulla gestione di un cane.

 

E da quella esperienza era nato questo post. Volevo aiutare le persone che si trovavano nella mia stessa situazione ad avere meno tentennamenti, dubbi e paure.

 

E’ passato un anno e voglio raccontarti cosa ho imparato, sia nella mia vita privata sia professionale:

 

  • Nel privato posso dirti che ho dovuto fare i conti con una cosa nuova, sconosciuta: essere responsabile per un esserino indifeso che dipenderà sempre da me, che dovrò difendere, tutelare, amare incondizionatamente. Mi sono sentita di dovere ancor più cambiare il mio stile di vita per poter dar modo a Maggie di vivere bene. Se starò bene io allora riuscirò a far stare bene anche lei. Non voglio che rimanga sola per l’ennesima volta, sola ed abbandonata. Fondamentale quindi continuare il percorso verso uno stile di vita sano e consapevole. Fondamentale organizzare la mia quotidianità in modo tale da avere tempo per stare con lei. Faticoso? si, poi lei mi guarda e dimentico tutto.

 

Per la mia attività questa è stata l’ennesima conferma che essere organizzati è fondamentale per superare tutti quegli imprevisti che sono capitati durante quest’ultimo anno. L’organizzazione mi ha “salvata”:

  • Quando Maggie è stata male: lista veterinari aperti 24/24 con pronto soccorso pronta per essere consultata, con numeri di telefono ed indirizzi;
  • Quando abbiamo affrontato il primo viaggio insieme (4 giorni in Toscana): pianificato soggiorno in un agriturismo scelto per il verde ed i campi sconfinati a misura di cane, lista delle cose da prendere già salvata da tempo nel pc, percorsi stradali alternativi per gestire soste;
  • Quando sono stata via per lavoro 4 giorni consecutivi. Panico? assolutamente no. Ho pianificato questo lavoro solo dopo aver guardato gli impegni lavorativi di mio marito. Entrambi lavoriamo spesso nei fine settimana ed è fondamentale che uno dei due sia libero per poter stare a casa con Maggie. Tutto ciò si può fare solo pianificando con settimane di anticipo. 

 

Stai pensando che la mia vita manchi un po’ di “improvvisazione” ? Non è così. Improvviso nel mio tempo libero, nel tempo che so che passerò con Maggie. Essere organizzata mi permette di gestirlo al massimo, di gestire le urgenze (perché certo che mi capita che qualcosa vada storto) però senza stressarmi ulteriormente che già la vita è dura… , mi permette di avere consapevolezza di quelle che sono le mie possibilità in fatto di energie, sia nel privato sia nel mio biz.

 

Essere organizzata mi ha permesso di vivere Maggie in tutto e per tutto senza dovermi preoccupare eccessivamente degli imprevisti. Pianificare prima di adottarla mi ha permesso di stare con lei tanto tempo, tempo che ci ha permesso di conoscerci. So di aver fatto la scelta giusta.

 

Raccontami se stai vivendo o hai vissuto una esperienze simile alla mia.

Lorenza

 

Se desideri una mia Consulenza organizzativa la trovi qui

Iscriviti alla mia Newsletter !