fbpx

Si, viaggiare

14/12/2016, by LORENZA, in Blog, 0 comments

Viaggiare è la mia grande passione, la più grande dopo il mio lavoro. Viaggiare per me significa colori, conoscenza, gioia, divertimento, libertà

Si, viaggiare
evitando le buche più dure
senza per questo
cadere nelle tue paure…

Lucio Battisti (Mogol)

 

Ad agosto 2014 sono stata in India e Nepal. Un viaggio non facile, una realtà diversissima da quella in cui vivo, difficile per me adattarmi alle loro usanze e al loro modo di vivere. Nonostante questo sono tornata a casa arricchita e con nuove consapevolezze, situazioni da elaborare e sulle quali riflettere.

 

La disorganizzazione indiana mi ha lasciata senza fiato, è stato complicato trovarmi in un caos tale anche se solo per 15 gg. Mi sono resa conto che non potrei mai vivere senza quei principi organizzativi insiti in me sin dalla mia infanzia. Andare in India mi ha fatto ricordare quanto l’organizzazione sia fondamentale per il benessere delle persone e quanto ci venga incontro semplificandoci la vita.

 

Viaggiare mi apre la mente e mi ricorda quanto io sia fortunata e quanto la mia vita sia “semplice”.

 

Negli ultimi 2-3 anni le priorità sono cambiate ed i viaggi sono passati in secondo piano perché ho scelto di licenziarmi e fare la libera professionista quindi le mie risorse sono tutte impegnate li. Ma la “lista viaggi” è aperta e mi permette di sognare.

 

Per passare dai sogni alla realizzazione del viaggio a me serve fare queste cose:

  • essere curiosa: ho sempre voglia di vedere cosa succede intorno a me, nella mia città, e via via sempre più lontano. Come mi faccio ispirare? prendo l’atlante, quello che usavo a scuola, lo apro e sfoglio le pagine, mi capita di guardarlo anche per un’ora e vengo rapita dalle immagini. Guardo spesso documentari e seguo siti di travel blogger che hanno fatto diventare il viaggio il loro lavoro, tipo Simon Falvo o il sito della mia conterranea Francesca Barbieri

 

  • volontà di risparmiare: io decluttero anche l’impossibile pur di risparmiare per un viaggio! Vivo con l’essenziale, se decido che voglio farlo tutte le mie risorse vanno li. Quindi rimando cene, aperitivi, cinema, acquisto di accessori e vestiti, zero acquisti tecnologici e lo faccio senza soffrire, non sento che mi sto privando di qualcosa bensì sto seminando per avere dei buoni frutti

 

  • autodisciplina e determinazione: eh lo so, non è tutto facile, ma quello che mi spinge è la motivazione. Più sono motivata meno fatica faccio

 

  • scegliere con chi voglio viaggiare: ho viaggiato tante volte con Avventure nel Mondo partendo da sola. Si, perché non è facile trovare compagni di viaggio. Costi, impossibilità ad avere ferie nello stesso periodo, priorità differenti, e alla fine non ci si trova mai d’accordo neanche con la destinazione. Come dicevo prima, anche per me sono cambiate le priorità e oggi viaggio con il mio compagno che……non ama volare! Anzi, direi che è terrorizzato dall’aereo. L’anno scorso abbiamo fatto una esperienza fantastica con Alitalia – Voglia di volare. Bello bello bello questo corso per chi ha paura di volare. Ci siamo divertiti e l’estate successiva siamo stati in Sicilia in aereo….ed è andato tutto bene

 

  • pianificazione e organizzazione: magari non ho ancora le risorse monetarie, ma se non organizzo e pianifico non mi sembra di aver deciso. Questo è il momento più divertente! Mi informo sul paese che voglio visitare attraverso siti come questo e inizio a pianificare il viaggio decidendo cosa voglio visitare, dove voglio dormire, quanto voglio spendere, con quali mezzi voglio spostarmi, buttando giù una bozza di itinerario.

 

A questo punto è tutto pronto e appena il salvadanaio è pieno…..si parteeee!

 

E tu come fai ad organizzare i viaggi? Raccontami se sei in partenza per queste feste natalizie

Lorenza

 

Foto: Nepal 2014 – Lorenza Accardo