fbpx
Cucina accogliente

Una cucina accogliente | Lorenza Accardo

27/04/2016, by LORENZA, in Blog | Organizzazione domestica, 0 comments

La cucina è la stanza che più adoro in assoluto

 

La famiglia di mia mamma ha avuto per anni una casa in montagna. Era una casa bellissima costruita con sassi. All’interno c’era una grande cucina con camino, era il centro della casa, un posto magico.

 

Quando ero piccola passavamo li tutti i fine settimana. C’erano i nonni, le zie e gli zii, i miei cugini. Tutti nella stessa casa, tutti cenavamo attorno a questa grande tavola di legno.

 

Un momento di grande convivialità. Si chiacchierava, si rideva, si giocava. Penso che sia per questi bei ricordi che ancora oggi amo quell’ambiente.

 

La mia cucina deve essere accogliente, funzionale, allegra, proprio come lo era quella della mia infanzia. Non la amo molto piena, sono sufficienti poche cose per permettermi di cucinare e di sentirmi bene.

 

Non compro quasi mai elettrodomestici, non ho il forno a microonde, non so neanche come si usa. Ho solo un robot che fa di tutto, acquistato anni fa, e la mitica pentola a pressione! Senza di lei non so proprio cosa farei, mi salva sempre nei momenti in cui non ho molto tempo.

 

Insieme al robot e alla pentola a pressione, poche altre cose sono necessarie per poter cucinare. La cosa più utile è la fantasia, il saper creare ricette con quello che si trova nel frigorifero.

 

Internet ci aiuta molto oggi come oggi. Se in frigo ho solo zucchine e vengo sopraffatta dalla disperazione, basta cliccare la parola ed ecco a noi decine di ricette. Sicuramente riusciamo a salvare la cena senza ricorrere alla solita pizzeria dietro casa.

 

Una buona pianificazione della spesa settimanale è fondamentale per non sprecare cibo e soldi inutilmente. Quando esaurisco un alimento, lo scrivo subito sulla lista della spesa che in casa mia è una lavagna magnetica attaccata al frigo, proprio per non dimenticarmi di acquistarlo.

 

Questo è un buon metodo per non avere scorte esagerate in casa che possono scadere e per avere un pronto approvvigionamento. Se aspettassi di fare la lista all’ultimo minuto mi dimenticherei certamente qualcosa.

 

La mia esperienza mi insegna anche che non abbiamo bisogno di tante pentole. Mi sono accorta anni fa che usavo sempre le stesse tre nonostante ne avessi tante altre! Piuttosto poche cose ma buona qualità dei materiali.

 

Gli strumenti di lavoro che usiamo di più devono essere sistemati in posizioni comode e accessibili. Il piano di lavoro deve essere il più possibile libero. Se ti accorgi di avere servizi di piatti e bicchieri che non usi da anni ma che occupano interi ripiani della tua cucine, decidi di donarli o eliminarli.

 

Fai spazio e troverai le cose con più facilità.

 

Lorenza

 

Se vuoi scrivermi puoi faro  qui